Cooperativa sociale il Fiore: quando il lavoro fa bene al cuore

0
107
cooperativa sociale il fiore

Cooperativa sociale il Fiore, dove il lavoro fa bene al cuore. Una struttura molto ben organizzata che, negli anni, è pazientemente riuscita a costruire una fitta rete di professionisti e volontari in grado di aiutare moltissime persone colte da disabilità.

Si tratta infatti di una cooperativa volta a coordinare persone con compiti e skills molto diverse tra loro al fine di riuscire a costruire, ed ampliare di volta in volta, una rete territoriale per e con la cittadinanza.

Tutti possono sentirsi parte attiva della Cooperativa il Fiore: volontari, cittadini, esperti di settore, servizi… Confucio diceva:

“Scegli un lavoro che ami e non dovrai lavorare nemmeno un giorno nella tua vita”.

Immagino possa essere proprio quello che provano, ogni giorno che escono di casa per recarsi sul posto di lavoro, i soci della cooperativa il Fiore.

Si perché, inutile negarlo, ci sono lavori che fanno doppiamente bene: che portano benefici a chi riceve un servizio di assistenza ma che ricolmano il cuore di gioia e soddisfazione a chi con tanto impegno prova a fondere lavoro e voglia di aiutare.

La Cooperativa il Fiore progetta e gestisce interventi educativi per persone con disabilità. Si tratta di una struttura composta da:

  • una Comunità Socio Sanitaria,
  • un Centro Socio Educativo
  • un Servizio di Progettazione Biografica,

Senza contare poi che è in grado di offrire interventi educativi sostenuti da bandi e finanziamenti regionali.

cooperativa sociale il Fiore

Cooperativa Il fiore: lavorare nel sociale

Lavorare nel sociale non è affatto facile. Richiede tanta preparazione, organizzazione ed una dose infinita di paziente amore. Vuol dire fare i conti con la continua ricerca di risorse finanziarie allo scopo di aiutare quante più persone possibili.

Non accontentiamoci di dare solo del denaro. Il denaro non è sufficiente. Vorrei che ci fossero più persone ad offrire le loro mani per servire ed i loro cuori per amare.”

– Madre Teresa di Calcutta –

Cosa offre il centro cooperativa il Fiore

In cosa consiste esattamente il lavoro svolto dalla cooperativa Il Fiore? Vediamo insieme quali sono i principali servizi che, grazie a volontari e professionisti, riesce ad offrire:

  • Centri diurni: Nello specifico parliamo del Centro Socio Educativo CSE Peter Pan. Si tratta di un luogo ideato per ospitare persone con disabilità che non necessitano dell’accesso a un servizio socio-sanitario. Gli ospiti potranno acquisire competenze sempre nuove attraverso la sperimentazione laboratoriale.
  • Servizi residenziali: La Comunità Socio Sanitaria CSS La Casa dei ragazzi, è un servizio residenziale pensato per ospitare persone con disabilità che, pur essendo senza un sostegno famigliare, non hanno bisogno di un’assistenza sanitaria continuativa.
  • Progettazione biografica: Il Servizio di Progettazione Biografica si rivolge a chi è portatore d disabilità e necessita di affrontare un percorso educativo e formativo risiedendo in comunità. Qui potrà scegliere il percorso lavorativi, ricreativo e formativi più adatto alla propria crescita personale.

Cooperativa il Fiore: quando la mission del tuo lavoro è donare un lavoro

Spesso quando si pensa a termine lavoro si inizia subito a visualizzare il proprio percorso formativo e la propria carriera. Ma se si spostasse il focus della questione pensando, piuttosto, a quale lavoro si potrebbe insegnare anziché a quello che si vorrebbe apprendere?

Alla cooperativa il Fiore ci si è infatti proposti di offrire un lavoro dignitoso anche a chi avrebbe serie difficoltà a trovarne uno.

  • Fattoria e serra: lavorare con gli animali e a stretto contatto con la natura è gratificante e permette di apprendere cose nuove ogni giorno. Stagione dopo stagione si impara a crescere, ognuno con il proprio ritmo. Senza fretta, ma senza sosta!
  • Arte e creatività: sono stati realizzati diversi laboratori pensati appositamente per sviluppare abilità manuali nella lavorazione di diversi materiali e tecniche espressive ed artistiche.
  • Laboratori di falegnameria: i ragazzi imparano a costruire oggetti che troveranno un’immediata utilità pratica e verranno impiegati nelle diverse attività della cooperativa.  A differenza di un lavoro tradizionale, questa attività non ha come scopo l’inserimento nel mondo del lavoro. Questo però è un vantaggio perché si tramuta nella possibilità di assecondare le diverse capacità dei partecipanti.
  • Lavoretti e bomboniere: Un’altra attività che viene svolta all’interno della cooperativa consiste nella realizzazione di lavoretti per celebrare le varie festività e di bomboniere per eventi.
  • Informatica: Si tratta di laboratori nati per insegnare l’uso dei computer ed inculcare un uso responsabile dei social.

Non sempre l’importanza di un lavoro si misura in relazione a quanto permette di guadagnare. Molto più spesso acquista un valore, forse meno concreto dal punto di vista finanziario ma decisamente più meritevole di ammirazione, in relazione a quanto consente di dare agli altri.