Come fare per sgomberare la cantina?

0
594
sgombero cantina

Chi ha la fortuna di possedere una cantina sa bene quanto sia utile questa zona per la regolare gestione del proprio appartamento. La si usa per svolgere piccoli lavoretti domestici o hobby, ma anche per smistare una serie di oggetti che non vogliamo più tenere nelle nostre case. Capita però di accumulare una quantità eccessiva di oggetti o mobili in questo ambiente e lo spazio a disposizione si riduce drasticamente. E non è il massimo se consideriamo che una cantina difficilmente dispone di dimensioni così ampie. Quando decidi di fare un po’ di ordine o magari ti trovi impegnato in un trasferimento scatta l’allarme: e adesso come faccio a gestire tutta questa roba? Lo sgombero locali non è mai così facile da affrontare: puoi farlo in autonomia, oppure rivolgerti ad una ditta professionale con tariffe convenienti.

Come si procede per lo sgombero cantine?

Procedere in autonomia può essere una soluzione rivolta al risparmio che in alcuni casi non è però la scelta migliore che si possa fare. E’ invece molto più complicato e problematico soprattutto se la quantità di cose accumulate è diventata ingestibile. Senza contare poi il livello di stress e la possibile pigrizia nel dover liberare in poco tempo anni e anni di accumuli. E infine mettiamo anche una componente emotiva: quando sei particolarmente affezionato a qualcosa preferisci riporlo in cantina che doverlo buttare, non è vero? Proprio per questo è preferibile contattare qualcuno che possa svolgere il lavoro al posto tuo.

Esistono veri e propri servizi per liberare le cantine, o eventualmente garage, offerti da aziende specializzate. Chiaramente è opportuno considerare le dimensioni della cantina, il volume di oggetti da smaltire e il numero di persone richieste per terminare la sistemazione. In questo modo potrai liberarti di elettrodomestici che non usi più da tempo, vecchi mobili e, con un pizzico di fortuna, ritrovare documenti che avevi perso.

Esistono anche servizi gratuiti?

Attenzione a ciò che leggi in giro e spesso anche online. Si trovano a volte dei volantini o degli annunci che potrebbero trarre in inganno, o meglio che potrebbero essere fraintesi. Qui non si parla di uno sgombero cantine gratuito, ma bensì di uno smaltimento degli oggetti che occupano spazio e che dovranno rispettare determinate regole. Per esempio, tali oggetti dovranno essere di valore.

Ci sono aziende che possono proporre il servizio solo per recuperare oggettistica che sarà poi rivenduta. L’impresa sarà quindi contattata direttamente dalle persone interessate e dovrà verificare la qualità e il prestigio degli oggetti interessati.